IL GOMMELAND nasce dalla passione per la moto, dalla liberta' di viaggiare senza confini, alla ricerca di contatto con la natura e la gente di ogni paese, da ogni momento vissuto, con la condivisione di esperienze di viaggi e avventure, di compagni e di racconti.

24 agosto 2014

LE STRADE DEI CANNONI 2014

Ormai per il Gommeland il fuori strada è diventato un classico di ogni anno. Purtroppo sempre più regioni chiudono o regolamentano il traffico motorizzato, impedendo a chi ha voglia e passione, nonché rispetto della montagna, di percorrere mulattiere militari spettacolari e uniche nel genere. Le alpi occidentali, le uniche percorribili in parte, rimangono una mecca degli enduristi, scenari montani bellissimi contornati da torrette e fortini militari; le loro mulattiere ancora percorribili, fanno sì che la memoria ritorni alle fatiche di chi nel passato le ha costruite. Sono un bene nazionale che va conservato, nel rispetto di tutti gli utilizzatori e appassionati che amano la montagna, con ogni mezzo. 
IL TOUR:
Partenza come sempre di buon ora.
La solita autostrada lunga e noiosa ci porta ad Arma di Taggia; poi sulla strada normale risaliamo per un passo nuovo, poche macchine disturbano la guida ed i km scorrono veloci. Attraversiamo il passo di Ghimbegna ed arriviamo al passo Langan, dove da ora in poi sarà off. Si percorrono sul confine Francese i km ben battuti del col Melosa fino a la Brigue. Dopo una sosta per il pranzo in un bistrò del paesino ci dirigiamo a Tende, dove una strada militare ci condurrà fino in val Roya sul col di Tenda. Questa strada è ben percorribile, con fondo naturale e diverse sono le postazioni militari, ancora oggi conservate, che si possono notare nel percorrerla. Dal col di Tenda su asfalto arriviamo a Canosio (Cuneo). Da qui in avanti, dalla val Maira al rifugio Gardetta, una strada magnifica; il brutto tempo, poca acqua per fortuna, non rovina il paesaggio che ci circonda fino al rifugio. Leggendo su internet alcune recensioni, questo è un punto di riferimento per gli enduristi; questa valle infatti, offre diverse strade, tutte immerse in un contesto talmente incredibile da renderlo difficile da descrivere.
Il mattino seguente, al risveglio, ci grazia un sole caldo.
Gustiamo al meglio questa strada militare fino al col del Mulo e Valcavera, e ci dirigiamo a Vinadio, dove ad attenderci ci saranno altri nostri compagni. Il col di Lombarda lo affronteremo dal vallone d'Orgials, strada militare con fondo smosso a causa del degrado ma comunque percorribile. La prossima tappa sarà verso il col de la Bonette, ma non ci arriveremo dalla nota strada asfaltata ma dal col de la Moutiere, immerso nel parco nazionale del Mercantour. Pochi sono i km di off che percorriamo, ma la strada merita un passaggio.
Per chiudere la giornata affronteremo il classico Parpillon e l'ascesa di Risoul, tutto off già conosciuto. La domenica, per non farci mancare nulla, faremo un'altra strada militare nota, l'Assietta.
Sono stati tre giorni magnifici, graziati dal bel tempo e contornati da paesaggi stupendi. 
Link delle foto: https://picasaweb.google.com/116851544143708533509/LeStradeDeiCannoni#